Perché le startup hanno bisogno di coaching aziendale?

Se ci pensi, una startup è come una squadra di calcio a inizio stagione. La giusta combinazione di abilità, talento, leadership e visione del successo è necessaria per ottenere un punto di partenza e superare la concorrenza. Ma anche se hai tutto questo, c’è ancora un’alta probabilità che non funzionerà senza il giusto business coach per catalizzarlo.

Molte aziende utilizzano business coach da decenni. Con il talento e la creatività che affollano le startup, è normale che si rivolgano anche a business coach. Un executive coach ha il potenziale per aiutare le aziende a evolversi dal loro piano aziendale e a prosperare veramente. Ecco alcuni modi in cui un executive coach può aiutare una startup a raggiungere il livello successivo:

Sono obiettivi: le startup hanno uno svantaggio intrinsecamente ovvio: i loro leader vedono le loro iniziative come i loro figli e sono troppo coinvolti emotivamente e attaccati alle decisioni aziendali che prendono. L’emozione e la passione sono importanti, ma spesso possono offuscare la percezione, la pianificazione e l’esecuzione dei piani aziendali. L’obiettività fornita da un executive coach è molto importante per migliorare le prestazioni della startup. Un leader di tale impresa può imparare molto da un allenatore obiettivo.

Aiuta i leader a sviluppare il loro stile personale: le qualità di leadership sono essenziali per il successo di qualsiasi impresa di avvio. Ecco perché è importante incoraggiarli fin dall’inizio e lavorare con un executive coach può essere di grande aiuto in questo senso. Non solo possono valutare le capacità individuali e vedere cosa deve essere migliorato, ma possono anche lavorare con i leader per fare proprio questo. Gli allenatori tirano fuori il meglio dalle persone. I buoni coach offrono la giusta intuizione sul comportamento e sul pensiero che promuove uno stile di leadership adatto alla startup.

Aiuta il team building: le dinamiche del team sono affari complicati. Il motivo sta nel fatto che ogni membro del team porta esperienze uniche e può essere difficile far funzionare tutto. Un buon allenatore può aiutare a identificare le differenze e consigliare modi per migliorare il gel della squadra. L’efficacia del team è una parte importante di ogni progetto di avvio.

Indica preventivamente i punti deboli: lo sapevi che 8 startup su 10 falliscono entro il primo anno e mezzo? Il motivo è che le aziende non hanno un piano d’azione per possibili problemi lungo la strada. Anche i leader esperti potrebbero avere difficoltà a leggere i cambiamenti in arrivo e reagire di conseguenza. Un buon allenatore può prestare la propria esperienza in tal senso e segnalare possibili insidie ​​prima che si manifestino.

Stabilire obiettivi: è necessario un senso unificato di crescita affinché una startup cresca con successo. Un executive coach può lavorare con il leader per allineare gli obiettivi e la visione dell’azienda. Non solo, ma il coach può allineare gli obiettivi dell’azienda con gli obiettivi personali del leader per lo sviluppo e la crescita professionale.

È evidente che un executive coach fa miracoli per quanto riguarda le startup. L’esperienza di business coaching che portano in tavola può fare un mondo di differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *