Mantenere a galla la nostra piccola impresa durante il Covid

Sebbene molte piccole imprese siano in grado di prosperare in questi periodi, la maggior parte sta solo sopravvivendo a questa pandemia di Covid.

Passo meno tempo a elaborare gli ordini… e più tempo a richiedere sovvenzioni. E anche se ho decisamente più tempo per portare a termine quei lavori “di pioggia”… sembra che la mia ambizione di farli sia svanita insieme alla capacità di stringere la mano.

Come tutto il resto, l’anno 2020 non ha aderito al nostro tipico ciclo di vendita con anticipati alti e bassi stagionali e festivi. Quindici anni di rapporti sulle vendite non hanno potuto aiutare a decifrare cosa stava succedendo né prepararci per quello che stava per succedere.

All’inizio eravamo fiduciosi perché non vedevamo nulla di insolito. In effetti, potremmo aver visto un leggero aumento delle vendite di nastri gessati… probabilmente a causa del fatto che le persone sono a casa e si annoiano.

Ma sfortunatamente, dove le vendite sarebbero continuate per tutta l’estate, hanno rallentato… molto… probabilmente a causa di così tante persone senza lavoro e con meno entrate discrezionali.

Con l’avvicinarsi dell’autunno, siamo stati felici di vedere un leggero aumento delle decalcomanie del lunotto posteriore e degli ordini di scritte sui camion… probabilmente a causa dell’abolizione di alcune restrizioni e delle aziende che necessitano di un modo economico per fare pubblicità.

Fiduciosi ancora una volta con l’avvicinarsi delle vacanze, abbiamo ricevuto rapidamente un controllo della realtà poiché le vendite erano circa la metà delle nostre normali vendite delle vacanze … probabilmente a causa dei genitori che rinunciavano ai regali in modo da poterli permettere per i loro figli.

Abbiamo vissuto alti e bassi. Li conosciamo purtroppo. Nel 2012, quando si trovava sulla costa meridionale di Long Island, NY, abbiamo sperimentato in prima persona la super tempesta Sandy. La nostra attività si è trovata faccia a faccia con 5 piedi d’acqua… e ha perso. Abbiamo perso tragicamente. Da $ 25k + di attrezzature, a $ 10k + di inventario, Sandy non ha avuto pietà.

Ma alla fine abbiamo vinto. Abbiamo ricostruito, acquistato nuove attrezzature, esternalizzato le nostre vendite fino a quando non siamo tornati in attività (letteralmente).

E questo è il nostro piano post-Covid. Per ricostruire le nostre vendite, trovare nuovi clienti e stabilire nuove relazioni. Lungo le autostrade stanno salendo cartelli sul prato e, ad essere onesti, si incrociano le dita.

Se la tua attività è stata colpita dal Covid, lo capiamo. Tutte le sovvenzioni del mondo non possono schiacciare l’angoscia mentale che questa pandemia ha causato… l’incertezza emotiva… e l’incredibile tristezza delle vite perse.

Ma non posso fare a meno di ricordare alcuni di questi stessi sentimenti dopo l’uragano Sandy… eppure eccoci qui. Consolati in questo mentre cerco di fare lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *